Benvenuti alle Lingue Classiche

La conoscenza delle lingue classiche e orientali è essenziale per lavorare con le fonti letterarie della tradizione filosofica, teologica e liturgica.

Chi vuole approfondire lo studio con ricerche nelle tradizioni esegetiche e dogmatiche deve conoscere sia la lingua ebraica che la lingua greca. Non basta servirsi soltanto delle traduzioni che, tra l'altro, non sono sempre attendibili. Come scrisse il traduttore di Siracide:

"Difatti le cose dette in ebraico non hanno la medesima forza quando sono tradotte in altra lingua. E non solamente questa opera, ma anche la stessa legge, i profeti e il resto dei libri conservono un vantaggio non piccolo nel testo originale". La stessa cosa vale per la letteratura delle altre chiese antiche che rimane peraltro soltanto parzialmente tradotta.

Sant’Anselmo gode di una lunga tradizione nella coltivazione di queste lingue.