Arte Floreale per la Liturgia

Arte floreale a servizio della Liturgia


La divina Liturgia della Chiesa che viene celebrata nello spazio e nel tempo, coinvolge tutto l’uomo, tutta la sua persona, la sua sensibilità, il contesto storico in cui vive e, con lui, la stessa creazione nel volgere delle stagioni, dei giorni, mesi, anni, con i suoi fiori, foglie, frutti. Il Giardino creato da Dio per il suo ospite, l’uomo (cf Gn 2,8) resta sempre lo spazio dell’incontro e della comunione tra Dio e le sue creature.

Dalla creazione provengono i segni sacramentali; dal carattere gioioso, festivo, gratuito, bello e comunitario del celebrare cristiano, proviene in maniera quasi naturale, nello spazio liturgico, la presenza di foglie, fiori, frutti ed altri elementi vegetali. Tutto ciò lo impariamo dalle stesse Scritture. E da tutte le espressioni artistiche legate alla liturgia che attraversano tutte le epoche culturali.

Appare quasi una naturale necessità occuparsi di tutto ciò per precisare perché e come debba stare nelle feste e nel celebrare liturgico della Chiesa, la fragilità meravigliosa di vegetali e fiore.

Come per ogni Arte occorre rendersi competenti aldilà del dono naturale. Disporre con arte è dunque anche studio e capacità di creare armonia con gli altri linguaggi d’Arte che sono presenti nell’azione umano-divina che è la liturgia.

Il percorso attraversa anche la storia e conduce a creare e ad abitare uno spazio mistico, capace di evocare una Alleanza, un incontro nuziale, profezia e preludio delle nozze eterne nel Giardino della nuova creazione, nella Gerusalemme celeste. In principio la Parola. Sempre. Potremmo in sintesi dire “fiori e Parola” poiché anche la presenza di fiori, foglie e frutti è per celebrare il Signore che viene, è venuto e tornerà.

– Un progetto in due Moduli

L’insegnamento ha carattere teorico-pratico; prevede cioè o presuppone una buona conoscenza della Liturgia in generale, delle feste dell’anno liturgico, dei sacramenti e delle altre azioni liturgiche. In particolare una buona conoscenza del Lezionario e delle preghiere del Messale Romano.

In secondo luogo, sebbene in maniera sintetica, il corso introduce a conoscere la storia e le forme della Composizione floreale; la presenza dei fiori nell’arte liturgica, in particolare nella scultura, mosaico, pittura, vetrate, negli spazi liturgici.

La parte tecnica è finalizzata ad apprendere ed esercitare una buona manualità, applicando le regole del comporre attraverso forme di scuola per giungere alle forme libere e al creare. La conoscenza dei vegetali e di come condizionarli, l’attrezzatura necessaria, i contenitori come pure l’imparare ad armonizzare i colori, sono elementi necessari per giungere a compiere un servizio competente, armonioso, sobrio ed elegante.

Nel modulo è prevista anche una breve introduzione all’arte dell’Ikebana utile per affinare ancor più la capacità di comunicare con i fiori perché anche essa è arte sobria e complessa, sublime ed elegante, all’origine legata alla preghiera e alla memoria.

Le lezioni si terranno il venerdì dalle ore 15:00 alle 18:30.

Ogni ulteriore informazione è contenuta nella Guida Generale, scaricabile dal sito www.anselmianum.com
o cliccando qui solo per la parte relativa al Corso sull’Arte floreale per la Liturgia.

Programma per l’Anno Accademico 2017-2018

Modulo Avvento-Natale


Venerdì 17 novembre 2017

• Introduzione ad una lettura:
fiori, foglie, frutti, nella Bibbia, in natura
• Presentazione dell’attrezzatura necessaria;
introduzione alla conoscenza del materiale
vegetale e contenitori
• Una composizione di scuola:
dimostrazione, esecuzione, correzione


Venerdì 24 novembre 2017

• L’Anno Liturgico:
i suoi tempi, le domeniche, solennità, feste
• Presentazione di varie forme compositive
• Una composizione di scuola:
dimostrazione, esecuzione, correzione


Venerdì 1 dicembre 2017

• Lo spazio liturgico e la sua articolazione
• Quali spazi fiorire in un’aula liturgica,
come e perché
• Una composizione di gruppo
per la IV domenica di Avvento
.


Venerdì 15 dicembre 2017

• Il tempo della Manifestazione: Avvento-Natale
• Condizionamento di fiori e altri vegetali
• Fiorire il Natale


Modulo Quaresima-Pasqua


Venerdì 2 marzo 2018

• I fiori nell’arte degli edifici di culto,
per epoche culturali
• La storia di una intuizione. Più voci:
Parola, musica, fiori, architettura
• Una composizione di scuola
.
.


Venerdì 9 marzo 2018

• Storia della composizione floreale
in Occidente e in Oriente
• Fiorire lo spazio per i sacramenti
• Una composizione di gruppo al battistero
.


Venerdì 16 marzo 2018

• Dai testi biblici, canti e orazioni,
alla composizione per la liturgia
• Fiorire i diversi tempi dell’anno:
esercizio sul Lezionario di Quaresima
• Una composizione libera:
esecuzione, correzione


Venerdì 23 marzo 2018

• Il tempo di Quaresima-Pasqua
• La Pentecoste: studio del Lezionario
• Fiorire l’ambone e il cero pasquale


Docenti

Sr. M. Cristina Cruciani

Liturgista
équipe Pie Discepole del Divin Maestro

2017-09-20T10:50:31+00:00