Corsi in partnership

Architettura e arti per la liturgia

Scuola Beato Angelico (Milano)

Brochure

Turismo religioso

Scuola Beato Angelico (Milano)

Brochure

Guide Turistiche
ed operatori museali

Istituto A. Curcio (Roma)

Brochure

Corso di alta specializzazione
post-lauream

La Scuola Beato Angelico, in partnership con il Pontificio Ateneo Sant’Anselmo, organizza a Milano un corso di alta specializzazione biennale post-lauream sull’adeguamento delle chiese.
Il corso si propone di introdurre i professionisti del settore alle dinamiche di conservazione, restauro, trasformazione e adeguamento della chiesa, quale edificio al servizio della liturgia celebrata da una comunità cristiana, dunque inserito in un preciso contesto urbano e sociale.

Al Corso di alta specializzazione
possono iscriversi:

  • Laureati triennali e laureati vecchio ordinamento in architettura, ingegneria a indirizzo edile o architettonico, storia dell’arte, beni culturali (e indirizzi storico-artistici attinenti)
  • Diplomati in Accademia delle belle arti
  • Laureati magistrali presso altre facoltà attinenti (previa valutazione e autorizzazione)
  • Liturgisti, teologi, biblisti e religiosi che ricoprono (o intendono ricoprire) incarichi istituzionali e di consulenza per la progettazione di chiese, per la gestione dei beni culturali ecclesiali, per la valorizzazione dell’arte cristiana
  • Guide turistiche abilitate
  • Uditori (previa valutazione e autorizzazione)
  • Ministri ordinati e chierici come uditori a titolo gratuito

Il termine ultimo per presentare la domanda di iscrizione è il giorno 27 ottobre 2018.

– Strutturazione didattica

Il corso di alta specializzazione è biennale. Il programma di ciascuna annualità si compone di 18 giornate, da ottobre a maggio di sabato o, straordinariamente, di venerdì (per i laboratori) con orario 9.45-12.45; 14.15-17.15 per 144 ore accademiche totali.

Le due annualità

La prima annualità è dedicata a una lettura storica pluridisciplinare della “chiesa edificio”, in rapporto allo sviluppo della liturgia, dell’architettura e della arti.
La seconda annualità approfondisce le nuove istanze artistiche ed ecclesiali avanzate nel Novecento, soprattutto con il Concilio Vaticano II, la fenomenologia delle celebrazioni liturgiche e le tipologie di poli e spazi liturgici così da permettere una lettura consapevole del problema dell’adeguamento.

Moduli laboratoriali e workshop

Ciascuna delle due annualità comprende un modulo conclusivo di seminari e laboratori, al fine di fornire ai partecipanti strumenti critici per il progetto. Il biennio si conclude con un workshop residenziale, nel quale confluiscono e trovano verifica tutti i temi trattati nel corso.

– Titoli e crediti

Il Pontificio Ateneo S. Anselmo rilascia i titoli:
Attestato di frequenza per uno o più moduli o per l’intera annualità;
Diploma di alta specializzazione in Studiis de Architectura Artibusque ad Liturgiam spectantibus alla fine del percorso formativo.

Per ogni annualità potranno essere accreditati fino a 30 ECTS (crediti formativi universitari) e fino a 20 CFP (crediti formativi professionali).
Il Corso è riconosciuto come corso di aggiornamento dal MIUR (D.M. 8/6/2005).

Corso di alta specializzazione
post-lauream

La Scuola Beato Angelico, in partnership con il Pontificio Ateneo Sant’Anselmo, organizza a Milano un corso di alta specializzazione biennale in turismo religioso.
Il corso è destinato ai mediatori del patrimonio culturale di interesse religioso, a partire dalle guide turistiche ma anche gli operatori museali per i servizi educativi e chi si occupa di creare strumenti per la mediazione indiretta dei beni culturali ecclesiastici. Inoltre il corso è aperto agli insegnanti, in particolare agli IRC.

Al Corso di alta specializzazione
possono iscriversi:

  • Guide turistiche abilitate
  • Liturgisti, teologi, biblisti e religiosi che ricoprono (o intendono ricoprire) incarichi istituzionali e di consulenza per la progettazione di chiese, per la gestione dei beni culturali ecclesiali, per la valorizzazione dell’arte cristiana
  • Laureati triennali e laureati vecchio ordinamento in architettura, ingegneria a indirizzo edile o architettonico, storia dell’arte, beni culturali (e indirizzi storico-artistici attinenti)
  • Laureati magistrali presso altre facoltà attinenti (previa valutazione e autorizzazione)
  • Diplomati in Accademia delle belle arti
  • Uditori (previa valutazione e autorizzazione)
  • Ministri ordinati e chierici come uditori a titolo gratuito

Il termine ultimo per presentare la domanda di iscrizione è il giorno 27 ottobre 2018.

– Strutturazione didattica

Il corso di alta specializzazione è biennale. Il programma di ciascuna annualità si compone di 18 giornate, da ottobre a maggio di sabato o di venerdì (per i laboratori) con orario 9.45-12.45; 14.15-17.15 per 144 ore accademiche totali.

Le due annualità

La prima annualità è dedicata a una lettura storica pluridisciplinare della “chiesa edificio”, in rapporto allo sviluppo della liturgia, dell’architettura e della arti.
La seconda annualità approfondisce le nuove istanze artistiche ed ecclesiali avanzate nel Novecento, soprattutto con il Concilio Vaticano II, la fenomenologia delle celebrazioni liturgiche e le tipologie di poli e spazi liturgici così da permettere una lettura consapevole del problema dell’adeguamento.

Moduli laboratoriali

Ciascuna delle due annualità comprende un modulo conclusivo che interessa l’intero secondo semestre ed è prettamente laboratoriale, al fine di fornire ai partecipanti strumenti critici ed esercizi concreti con cui individuare le migliori strategie comunicative per differenti pubblici.

– Titoli e crediti

Il Pontificio Ateneo S. Anselmo rilascia i titoli:
Attestato di frequenza per uno o più moduli o per l’intera annualità;
Diploma di alta specializzazione in Alta educatio ad viarum atque itinerum ducem formandum alla fine del percorso formativo.

Per ogni annualità potranno essere accreditati fino a 30 ECTS (crediti formativi universitari).
Il Corso è riconosciuto come corso di aggiornamento dal MIUR (D.M. 8/6/2005).

Corso di alta formazione

L’Istituto Armando Curcio, in partnership con il Pontificio Istituto Liturgico (PIL) del Pontificio Ateneo Sant’Anselmo, organizza il primo corso di alta formazione universitaria rivolto alle Guide Turistiche già abilitate e Operatori Museali, quali figure professionali che costituiscono il primo biglietto da visita per Roma e l’Italia; veri e propri ambasciatori del nostro patrimonio e della nostra cultura. In proposito, risulta quanto mai utile richiamare qui l’attuazione del DM 565 dell’11/12/2015.
La proposta, basandosi sui requisiti e gli standard europei per la formazione minima richiesta alle guide turistiche (EN 15565 – 2008 approvato dal CEN il 21 gennaio 2008), si pone l’obiettivo di fornire una puntuale qualificazione di eccellenza, ormai resa necessaria dalle trasformazioni in atto nel settore turistico.

Al corso di alta formazione
possono iscriversi:

  • Guide Turistiche già abilitate (indipendentemente dal titolo di studio posseduto);
  • laureati secondo gli ordinamenti didattici precedenti il decreto ministeriale del 3 novembre 1999 n. 509;
  • laureati specialistici e magistrali ai sensi del D.M. 509/99 e ai sensi del D.M. 270/2004;
  • liturgisti, teologici, biblisti e religiosi che ricoprono (o intendono ricoprire) incarichi istituzionali e di consulenza per la progettazione di chiese;
  • uditori, iscritti come “straordinari”, di cui al seguente punto 4;
  • sono inderogabilmente escluse dall’ammissione al corso le guide turistiche non abilitate.

Possono presentare domanda di ammissione i candidati in possesso di titoli accademici equiparati e/o abilitazione all’esercizio della professione conseguiti all’estero. L’iscrizione tuttavia resta subordinata alla valutazione dell’idoneità del titolo da parte del consiglio dei docenti.
I suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione delle domande di iscrizione al corso.

– Strutturazione didattica

Il corso di alta formazione per Guide Turistiche e Operatori Museali è annuale. Il piano di studi si articola in:
Lezioni frontali: discipline teologiche e storico-architettoniche, con particolare attenzione agli edifici e ai beni ecclesiastici. Particolare importanza sarà data alla conoscenza dei complessi monumentali più rilevanti di Roma e del Lazio, anche in riferimento alle normative recenti che interessano la professione.
Discipline linguistiche: il corso di lingua cinese di base e il corso di lingua inglese avanzato forniscono gli strumenti per specializzarsi nel settore di riferimento.
Insegnamenti professionalizzanti: tecniche di comunicazione, tecnologie digitali e competenze utili per interagire con il mercato del settore.
Training pratico: visite dimostrative, laboratorio di project works per itinerari specialistici e l’autoaggiornamento continuo.

Il corso è articolato in 88 lezioni, per un totale di 264 ore accademiche, di cui ogni lezione ha la durata di tre ore.
Il 1° ottobre 2018 scade il termine per presentare la domanda di iscrizione presso la Segreteria Generale del Pontificio Ateneo Sant’Anselmo.

– Titoli

L’Istituto Armando Curcio e il Pontificio Ateneo Sant’Anselmo rilasciano i seguenti titoli:

  1. attestato di frequenza per i singoli moduli;
  2. attestato di frequenza per la singola annualità;
  3. diploma di qualificazione per Guida Turistica e Operatore Museale.

Il rilascio dei titoli dei punti 1 e 2 è strettamente subordinato alla posizione regolare dell’iscritto; in caso contrario, saranno sospesi in attesa di regolarizzazione.


Per ulteriori informazioni visita il sito
www.formazionesba.it


Per ulteriori informazioni visita il sito
www.formazionesba.it


Per ulteriori informazioni visita il sito
www.istitutoarmandocurcio.it

Dopo la compilazione dei campi della pagina dei dati anagrafici (importante compilare i campi obbligatori) si passerà alla scelta del corso,
nel menù a tendina potete scegliere il corso di vostro interesse.

ISCRIVITI
2018-08-28T11:27:37+00:00