>95558 - Ricerca scientifica

ECTS: 3

Docente: J.P. Rubio.


75023 - Il sacramento dell’Ordine

ECTS: 3

Docente: J.A. Goñi Beásoain de Paulorena

Descrizione:

Il corso riflette sulla realtà del ministero ordinato nella Chiesa cattolica in una prospettiva teologica. Sulla base delle fonti bibliche, patristiche, liturgiche e magisteriali, se presenta la comprensione del ministero ordinato nella teologia cattolica, e se mostra la sua specificità in relazione ad altre Chiese e confessioni cristiane.

Obiettivi:

Al termine del corso lo studente avrà la capacità di…

Presentare la radice cristologica del sacerdozio.Analizzare i testi biblici dove si fondamenta il sacramento dell’ordine.Offrire di una visione globale del trattamento del sacramento dell’ordine nella storia, con i più importanti approcci teologici di ogni momento storico.Conoscere le linee teologiche del sacramento dell’ordine nel magistero attuale.Chiarificare alcuni attuali questioni controverse sul sacramento dell’ordine.Avvicinare alla concezione sul ministero ordinato in altre Chiese e comunità cristiane.Evidenziare la relazione lex credendi, lex orandi nella odierna celebrazione del sacramento dell’ordine.

Programma:

Gesù Cristo, sommo ed eterno sacerdote.Fondamento biblico dei ministeri ecclesiali.Riflessione patristica del ministero ordinato.Visione teologica del sacramento dell’ordine nel Medioevo.Il sacramento dell’ordine nella riforma protestante e nel Concilio di Trento.La rinnovazione del ministerio ordinato nel Concilio Vaticano II e il magistero postconciliare.Questioni attuali in torno al sacramento dell’ordine.Alcune considerazioni in prospettiva ecumenica sul sacramento dell’ordine.La celebrazione del sacramento dell’ordine.

Modalità di svolgimento:

Lezioni del professore in aula con dispositivi multimediali.Lavoro personale leggendo testi con un dialogo in gruppo posteriore.Ricerche on line fatta dagli studenti.Consulta di articoli, libri, documentazione, ecc.Modalità di verifica:Esame orale di 10 minuti alla fine del corso sugli argomenti spiegati nelle lezioni. Lo studente potrà parlare sia in italiano, sia in spagnolo, sia in inglese, sia in francese, sia in portoghese.

Bibliografia esenciale:

ARNAU R., Orden y ministerios (Sapientia Fidei 11), Biblioteca de Autores Cristianos, Madrid 1995.BRADSHAW P.F., Ordination Rites of the Ancient Churches of East and West, Pueblo Publishing Company, New York 1990.CASTELLUCCI E., Il ministero ordinato (Nuovo Corso di Teologia Sistematica 10), Queriniana, Brescia 2002.GALOT J., Teologia del sacerdozio, L.E.F., Firenze 1981.LECUYER J., Le sacrement de l’ordination. Recherche historique et théologique (Théologie historique 65), Beauchesne, Paris 1983.OTT L., Handbuch der Dogmengeschichte, vol. 4/5: Das Weihesakrament, Herder, Freiburg im Breisgau 1969.PUGLISI J.F., «Il ministero ordinato: episcopato, presbiterato, diaconato», in A. GRILLO-M. PERRONI-P.R. TRAGAN (edd.), Corso di teologia sacramentaria, vol. 2: I sacramenti della salvezza, Quereniana, Brescia 2000, 379-414.VERGOTTINI M., «I laici nel mistero ecclesiale. Condizioni e ragioni di una “buona causa”», in A. GRILLO-M. PERRONI-P.R. TRAGAN (edd.), Corso di teologia sacramentaria, vol. 2: I sacramenti della salvezza, Quereniana, Brescia 2000, 415-446.


75026 - Bibbia e sacramenti

ECTS: 3

Docente: M.P. Scanu

Obiettivi

Al termine del corso lo studente deve aver acquisito le competenze per cui

- conosce e sa argomentare sulle questioni bibliche trattate, dimostrando consapevolezza delle peculiarità del linguaggio e dell’approccio esegetico contemporaneo, e del suo rilievo per la teologia dei sacramenti;

- sa stabilire correlazioni tra le questioni bibliche, in termini di evento di salvezza e processo di rivelazione, e l’elaborazione della teologia dei sacramenti, la celebrazione rituale dei sacramenti e la vita sacramentale.

Argomenti

Il corso introduce dal punto di vista esegetico ai seguenti argomenti per la teologia dei sacramenti: 1) questioni attuali di ermeneutica biblica: l’unità della Scrittura come racconto della rivelazione e linguaggio della redenzione; 2) la Parola della Scrittura come evento di salvezza; 3) culto e alleanza di Dio con il suo popolo santo; 4) culto e significazione degli avvenimenti della storia e dell’esistenza; 5) culto e trasformazioni antropologiche e sociali; 6) la fede nel Risorto e la “nuova creazione” nello Spirito; 7) il linguaggio biblico e il carattere performativo di segni e simboli, azioni cultuali e sacramentali.

Modalità di svolgimento

Lezioni frontali corredate da opportuni strumenti didattici e materiali bibliografici.

Modalità di verifica

Elaborati scritti di ricerca ed esame.


75066 - Il sacramento del matrimonio

ECTS: 3

Docente: A. Grillo

Obiettivi:

Capacità di riflettere su una realtà umana vissuta nella grazia di Cristo, sulla sua celebrazione e realizzazione. Si cercherà di rilevare l’interdipendenza tra disciplina e dottrina nel matrimonio definito come uno dei sette sacramenti (GS, 47-52; FC; CIC 1055-1165; CEC 1601-1666, 2331-2400; Ordo celebrandi matrimonium).

Argomenti: L’attuale prassi disciplinare e le posizioni dottrinali impliciti nella disciplina ecclesiale; il caso del matrimonio nel contesto del paradigma sacramentale della chiesa; la questione matrimoniale e le sue radici storiche; la risorsa della liturgia e la reimpostazione della teologia del matrimonio; le forme culturali (letterarie e civili) della coscienza contemporanea del matrimonio. Saranno presentati e discussi i risultati del Sinodo dei vescovi sulla missione della famiglia nella chiesa e nel mondo di oggi (2014-2015).

Modalità di svolgimento: Lezioni frontali con momenti di dibattito.

Modalità di verifica: Esame orale.

Bibliografia: M. Aliotta, Il Matrimonio, Brescia, 2002; K. Blixen, Il matrimonio moderno, Milano 1986 (ed. orig. 1924); G. Campanini, Matrimonio, in Teologia, edd. G. Barbali-G.Bof-S.Dianich, Cinisiello B. 2002, pp. 964-979; K. Demmer, Christian Marriage Today, Washington 1997; E. Fuchs, Le désire et la tendresse, Genève 1979 (tr. it. e ingl.); A. Giddens, La trasformazione dell’intimità, Bologna 1990; A. Grillo, Indissolubile?, Assisi 2014; W. Kasper, Zur Theologie der christlichen Ehe, Mainz 1977 (tr. it. e ingl.); id. Il vangelo della famiglia, Brescia 2114 (varie tr.); B. Malfèr, Die Lehre vom Sakrament der Ehe vom Konzil von Trient bis zum II. Vatikanischen Konzil, edd. M. Perroni e E. Salmann, Patrimonium Fidei, Roma 1997, pp. 749-758; Th. Mann, Sul matrimonio, Milano 1994 (ed. orig. 1925); D. De Rougemont, L’Amore e l’Occidente, Milano 1977 (ed. orig. 1939).


74051 - Visibilità dei sacramenti nei primi secoli

ECTS: 3

Docente: R. Monteiro

Obiettivi:

Che gli studenti si avvicinino alla simbolica biblica e alla patristica sacramentale in chiave mistagogica.

Breve descrizione:

Dopo un’introduzione generale al linguaggio simbolico biblico patristico segue una sequenza di temi della mistagogia sacramentale dei primi secoli:

La palma e la corona

La vite e l’albero della vita

L’acqua viva e il pesce

La nave della Chiesa

Il carro di Elia

L’aratro e la scure

La Stella di Giacobbe

I dodici apostoli e lo Zodiaco

Il segno del Tau

Conclusione e sintesi

Modalità di svolgimento:

Lezioni frontali con diapositive, testi biblici e patristici.

Modalità di verifica:

Esercizi sulla piattaforma, elaborati, esame finale.

Bibliografia orientativa:

J. Daniélou, I simboli cristiani primitivi, Roma 1990.

J. Daniélou, Bibbia e liturgia, CAAL, Roma 1998.

M. Dulaey, I simboli cristiani, catechesi e Bibbia (I-VI secolo), San Paolo, Milano 2004.

M.G. Muzj, Visione e presenza. Iconografia e teofania nel pensiero di André Grabar, La Casa

di Matriona, Milano 1995.

H. Rahner, Miti greci nell'interpretazione cristiana, EDB, Bologna 2011.

Dictionnaire d'archéologie chrétienne et de liturgie (DACL) (1907-1953)


75018 - I sacramenti nelle Chiese di tradizione Bizantina (II)

ECTS: 3

Docente: Th. Pott

Obiettivi:

Al termine del corso lo studente deve aver acquisito le competenze per cui:

sa paragonare tra di loro la teologia ortodossa intorno ai sacramenti e quella della propria Chiesa in un modo non conflittuale (senza polemica e senza esaggerazioni);

conosce il legame tra sacramentologia ed ecclesiologia, tipico per l’Oriente, e sa riconoscere nel magistero del Concilio Vaticano II le tendenze parallelle;

sa esporre le specificità della teologia ortodossa sui sacramenti e sulla Chiesa;

conosce i nomi dei teologi ortodossi più importanti del ventesimo secolo e sa fare distinzione tra le varie tendenze o opzioni teologiche.

Argomenti:

1. Premesse culturali, orientamenti sul concetto di ‘mysterion’ e sugli sviluppi storici di una ‘sacramentologia’ bizantina (Primo millennio, Nicola Cabasilas, I libri simbolici);

2. Dalle categorie occidentali ad una riscoperta della teologia patristica

3. I ‘mysteria’ dal punto di visto della nuova ecclesiologia ortodossa

4. L’essenzialità della dimensione pneumatologica dei ‘mysteria’

Modalità di svolgimento: Lezioni frontali con momenti di dibattito.

Modalità di verifica: Esame orale.

Bibliografia: G. Florovskij, Vie della teologia russa, (“Dabar” Saggi teologici 14), Casale Monferato1987; R. Hotz, Sakramente im Wechselspiel zwischen Ost und West, (Ökumenische

Theologie II), Zürich-Köln 1979; P. Meyendorff, La Teologia bizantina. Sviluppi storici e temi dottrinali, (“Dabar” Saggi teologici 9) Casale Monferato1984; Y. Spiteris, La Teologia ortodossa neo-greca, Bologna 1992.


74110 - Il ministero sacerdotale secondo i Padri siriaci

ECTS: 3

Docente: E. Semaan

Obiettivi: al termine di questo corso lo studente avrà un’idea molto chiara sul ministero sacerdotale secondo i padri siriaci. La terminologia usata, la fondazione cristologica de sacedozio, la dimensione pneumatologica, ecclesiologica ed escatologica, etc. Questo tema sarà studiato secondo una scelta ben specifica di 4 padri siriaci di tendenze cristologiche diverse in una zona fertile di diversi orizonti nella luna fertile:  Afraate , Efrem ( "Arpa dello Spirito",  dottore della Chiesa Cattolica), Giacomo di Sarug ("Monofisita" moderato) e Narsai ("Nestoriano"). Uno sguardo sul sacerdozio comune e in modo particolare il ruolo della donna in questo sacerdozio comune sarà ben messo in evidenza nel nostro corso.

Breve descrizione: uno studio specifico su questo tema fu scritto da T. Bou Mansour nel 2019.  Cercheremo a seguirlo passo per passo, senza mancare di aggiungere altri detagli. In primis, andremo a leggere i testi dei quattro padri siriaci: Afraate, Efrem, Giacomo di Sarug e Narsai, per fare l’analisi e capire i testi prima di tirare le conclusioni. Non possiamo non parlare del ruolo delle donne nel sacerdozio comune, un tema che oggi è messo in discussione. Lascerò agli studenti curiosi su questo tema, di sentire quello che diranno i padri siriaci su quest’argomento. 

Argomenti (Presentazione analitica / Struttura del corso / Programma):

Introduzione del tema: stato della ricerca su questo tema nei padri siriaci, analisi dei termini siriaci usati per il sacerdozio.

Il sacerdozio secondo Afraate il Saggio persiano nel Demostrationes.

Il sacerdozio secondo Efrem il siro.

Il sacerdozio secondo Giacomo di Sarug.

Il sacerdozio secondo Narsai.

Fondazione cristologica del sacerdozio secondo i padri siriaci.

Dimensione pneumatologica del sacerdozio secondo i padri siriaci.

Dimensione ecclesiologica del sacerdozio secondo i padri siriaci.

Dimensione escatologica del sacerdozio secondo i padri siriaci.

La sacramentalità del sacerdozio, la successione apostolica, e la funzione di ogni ministro.

Il sacerdozio comune nella tradizione siriaca e il ruolo della donna in questo sacerdozio comune.

Sintesi del corso e apertura d’orizzonte

Modalità di svolgimento: Lezioni frontali con momenti di confronto e dibattito sui testi patristici.

Modalità di verifica: La valutazione formativa sarà effettuata con esame orale utilizzando testi patristici.

Bibliografia orientativa:

T. Bou Mansour, Le ministère sacerdotal dans la tradition syriaque primitive : Aphraate, Éphrem, Jacques de Saroug et Narsaï, Leiden-Boston 2019 [Supplements to Vigliae Christianae 156]; S. Brock, The Priesthood of the Baptised : Some Syriac Perspectives, dans Sobornost/ECR 9.2 (1987), 14-22 ; A. de Halleux, Ministère et sacerdoce, dans RTL 18 (1987), 289-316. 429-453; W. de Vries, Sakramententheologie bei den syrischen Monophysiten (OCA, 125), Rome 1940; W. de Vries, Sakramententheologie bei den Nestorianern (OCA, 133), Rome, 1947.



>95034 - Liturgia e antropologia

ECTS: 3

Docente: S. Geiger


>95036 - Spiritualità liturgica

ECTS: 3

Docente: R. Monteiro